FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

+39 338 879 6888it
ende

Skip to Content

Tutta la costa del Salento è equamente alternata tra lidi attrezzati e spiagge libere, per godere del mare  e delle meraviglie naturali come si preferisce.

Tra le spiagge più belle del Salento ricordiamo:

Punta Prosciutto, sulla costa ionica, una delle spiagge più selvagge della regione e una delle più famose per il suo ambiente suggestivo con il suo mare turchese che bagna chilometri di dune bianche.

Torre Lapillo: sorge sul versante ionico tra Porto Cesareo e Punta Prosciutto, un mix magnifico di spiagge bianche e scogliere ottime per la pesca e lo snorkelling. In questa splendida baia è presente anche un tratto di scogliera reso unico nel suo genere dalla presenza di una barriera corallina. Nulla da invidiare alle più suggestive mete esotiche.

Porto Cesareo:  con le sue spiagge dorate, di origine antichissime addirittura si parla di neolitico. La spiaggia cittadina è perfetta per chi non vuole spostarsi troppo ma godere di uno splendido mare. A pochissima distanza l’Isola dei conigli comodamente raggiungibile a nuoto o in barca.

Porto Selvaggio: un piccolo golfo naturale fatto di sassolini e acqua trasparente affacciato sul Mar Ionio, è piuttosto conosciuta ma, essendo all’interno del parco naturale di Porto Selvaggio risulta protetta rispetto ai lidi più gettonati e quindi meno frequentata.

Punta della Suina: si trova in un tratto di costa frastagliata e prevalentemente sabbiosa con una piacevole passeggiata nella pineta si raggiunge una delle aree più esclusive del Salento, una location naturale, spiaggia bianca e acqua cristallina da baia tropicale.

Torre Sant’Andrea: tra Torre dell’Orso e la Baia dei Turchi si trovano le scogliere più celebri del Salento, con le rocce di bianco calcare a picco sul mare: un’opera d’arte della natura. Un paesaggio quasi incontaminato tutto da scoprire con le sue cavità e sporgenze, le sue grotte nascoste e le sue intime rientranze.

Baia di Alimini: a circa 5 chilometri a nord di Otranto, a ridosso dei laghetti omonimi. Splendida spiaggia di sabbia chiara fine come il talco, tutta orlata da formazioni dunali rimaste integre e intatte nel tempo. E’ caratterizzata da un litorale ampio e lungo, con una fitta macchia a mirto.

Baia dei Turchi: a circa 7 chilometri a nord di Otranto, un angolo di paradiso dalle sembianze caraibiche. Un’insenatura caratterizzata da una striscia di sabbia bianchissima e da un mare piatto e dalle mille sfumature di azzurro.

Attenzione ai venti però! Una spiaggia per ogni tipo di vento. Vieni con noi e ti sveleremo i segreti del mare e ti faremo conoscere le più belle spiagge del Salento !

Curiosità

Alba e Tramonto nel Salento

Grazie alla sua particolare posizione geografica in Puglia è possibile vedere sia l’alba che il tramonto sul mare.

Per la precisione potrete vedere l’alba sull’adriatico e il Tramonto sullo Ionio. Si tratta di albe e tramonti particolari, ricchi di colori, luci e sfaccettature uniche.

Lungo entrambe le coste, infatti, oltre ai centri abitati si elevano moltissime torri di avvistamento. Ammirare l’alba o il tramonto da una di queste torri vi regalerà un fascino incredibile ed un’esperienza unica!

Il luogo d’eccellenza per ammirare l’alba è Otranto, non solo nel Salento ma in tutta Italia, essendo la località in assoluto più ad oriente dell’intero stivale! Otranto è il posto in cui vedrete sorgere il sole prima di ogni altro luogo italiano.

Per ammirare il tramonto vi suggeriamo Porto Cesareo, nell’area costiera vicino all’isola dei conigli dove potrete vedere il sole tramontare tra il mare e l’isola stessa o  Gallipoli, il più “gettonato” tra i giovani.

Un’opportunità unica vi viene però offerta a Santa Maria di Leuca, dove potrete ammirare sia alba che tramonto! Venite con noi e ve lo mostreremo!

 

Tuffi spericolati

 

Se siete degli amanti dei tuffi spericolati e dei paesaggi da favola vale la  la pena assistere ai tuffi spericolati dei residenti.

I luoghi migliori dove farlo sono la Grotta della Poesia, a circa 20 km da Otranto, definita una delle dieci piscine naturali più belle del mondo, qui ci si può tuffare da circa 5 metri di altezza in una cavità naturale plasmata dal mare nel corso dei secoli. La leggenda narra che una principessa era solita fare il bagno in queste acque e la sua bellezza avrebbe ispirato moltissimi poeti della zona.

Ma il luogo d’eccellenza per gli amanti dei tuffi è il Ponte Ciolo , i più coraggiosi si buttano da circa 40 metri di altezza! Sono moltissimi i residenti che si sfidano a suon di tuffi!

Solo da guardare e non da emulare! Le acque sono basse e il rischio è molto alto se non si è più che esperti.

 

 

 

 

 

Back To TopBack To Top