FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

+39 338 879 6888it
ende

Skip to Content

Scelta tra dieci candidate, la città di Parma è capitale della cultura italiana 2020.

Una delle città più colte ed eleganti dell’Emilia-Romagna.

Antica capitale del Ducato di Parma e Piacenza, la sua ricchezza storico culturale coinvolge l’intera provincia: basti ricordare i film di Bernardo Bertolucci, da Prima della rivoluzione (1964) a Novecento (1976).

Celebri le sue terre per aver dato i natali a Giuseppe Verdi (Le Roncole Verdi dista dal capoluogo meno di 40 chilometri) e per essere luoghi di eccellenza della cucina italiana.

Il suo centro storico gravita intorno a Piazza Garibaldi, dove sorge il palazzo del Governatore.

In Piazza del Duomo sorge la Cattedrale, dedicata all’Assunta. Essa offre al visitatore uno dei capolavori dell’arte italiana del ’500: la cupola (sopra all’altare maggiore) con affreschi del Correggio (databili tra il 1525 e il 1530), che rappresentano l’Assunzione della Vergine.

A fianco della cattedrale, il campanile gotico e il Battistero a forma di ottagono in marmo rosa, progettato da Benedetto Antelami, simbolo del passaggio dal tardo Romanico al Gotico.

Alle spalle del Duomo, il complesso monastico di San Giovanni Evangelista formato dalla chiesa (all’interno la cupola del Correggio) dal convento e dalla storica farmacia di San Giovanni.

Non molto distante, ecco il Palazzo della Pilotta, imponente complesso monumentale simbolo della famiglia Farnese e centro culturale di Parma.

Il suo nome deriva dal gioco nobiliare della “pelota” che si praticava nei suoi cortili. Nel palazzo si trovano il Museo Archeologico, l’incantevole biblioteca Palatina, il favoloso Teatro Farnese, il museo Bodoniano e la Galleria Nazionale, con opere che spaziano dal Quattrocento al Settecento. D’estate, il cortile esterno ospita importanti spettacoli e concerti. A Parma si trova uno dei teatri più rinomati d’Italia: il Teatro Regio, voluto dalla duchessa Maria Luigia d’Austria e inaugurato nel 1829: vi si svolge annualmente la stagione lirica e il Verdi Festival.

Il Rinascimento è rappresentato nella città dalla Basilica di Santa Maria della Steccata, ove sono custodite opere del Parmigianino e di Michelangelo Anselmi.

A Parma antico e moderno si incontrano e si confrontano in armonia.
Accanto ai monumenti storici, troviamo costruzioni moderne ugualmente eleganti e notevoli, come l’Auditorium dedicato a Niccolò Paganini progettato da Renzo Piano e inaugurato nel 2001 (a poca distanza dal centro storico); artistica e geniale riqualificazione degli storici stabilimenti dello zuccherificio Eridania dismessi nel 1968. Ogni anno vi viene organizzata la stagione concertistica del Teatro Regio.

Alcune nostre proposte completamente personalizzabili:

Parma e il Castello di Torrechiara

Al mattino trasferimento al Castello di Torrechiara (circa 18 km da Parma), set del celebre film Lady Hawke . Visiteremo il Castello, uno degli esempi più significativi dell’architettura castellare italiana , simbolo per eccellenza dell’amore romantico.

Possibilità di pranzare nella taverna del Castello di Torrechiara oppure trasferimento a Parma e pranzo in un tipico ristorante a base di piatti della tradizione parmigiana.

A Parma visiteremo a piedi il centro storico con una guida specializzata che illustrerà i monumenti più importanti.

Parma: l’Opera e lo splendore del Teatro Regio

Inizieremo il Tour con la visita al Teatro Regio, tempio del melodramma. Percorreranno gli spazi del foyer, il corridoio dei palchi e dei retropalchi , la Platea e il Loggione. Potremo vedere da vicino gli spazi dedicati alle funzioni della vita teatrale. Visiteremo il Museo Casa Natale Toscanini, dove scoprire i tre piani della casa in cui visse, ricca di cimeli provenienti da tutto il mondo. Attraversando il Parco Ducale arriveremo al monumento di Giuseppe Verdi e ci verrà raccontata la sua storia.
Ultima tappa sarà Palazzo Cusani, sede della Casa della Musica, per ripercorrere quattro secoli di storia del teatro d’Opera con la visita al Museo dell’Opera e la Casa del suono.
Ritorneremo al Teatro Regio attraversando la splendida piazza sulla quale si affacciano la Cattedrale e il Battistero.
Su richiesta sarà possibile, al termine della visita, prenotare un momento esclusivo nelle Sale del Gran Cafè del Teatro Regio per un aperitivo oppure un tè.

Gli “Imperdibili”di Parma

Un percorso a piedi per il centro storico con una guida specializzata per i monumenti “imperdibili ”di questa “petite capitale”.

Partiamo dal cuore di Parma: Piazza del Duomo. Qui si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta che, insieme al Battistero, rappresenta uno dei simboli della città. All’interno della Cattedrale sono conservati alcuni capolavori del Correggio, di Benedetto Antelami e di altri maestri.

Il Battistero di San Giovanni con la sua tipica pianta ottagonale spicca per il suo rivestimento in marmo rosa proveniente da Verona. Opera dell’artista Benedetto Antelami. Sempre in Piazza del Duomo troviamo il Palazzo Vescovile.

Proseguiremo la passeggiata fino in Piazza della Pilotta dove sorge l’enorme complesso del Palazzo della Pilotta . All’interno del Palazzo hanno sede il Teatro Farnese, il Museo archeologico nazionale di Parma, la Biblioteca Palatina e la Galleria Nazionale di Parma.

Nelle vicinanze sorge il Teatro Regio, ritenuto uno dei teatri più prestigiosi d’Italia voluto dalla duchessa Maria Luigia.

Proseguiremo la passeggiata fino al Parco Ducale.

La sosta per il pranzo in una tipica trattoria di Parma sarà un’esperienza gastronomica “imperdibile”. 

Fontanellato e il Labirinto della Masone

Trasferimento a Fontanellato . All’arrivo visita della Rocca Sanvitale di Fontanellato composta da quattro torri angolari e da un ponte di pietra che dà accesso alla fortificazione (il ponte levatoio è stato tolto nell’800) circondata da un ampio fossato colmo d’acqua.

All’interno si trova uno dei capolavori del manierismo italiano: la saletta Dipinta dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone.
Si visiterà anche la Camera Ottica, l’unica in funzione in Italia.

Sosta culinaria in un tipico ristorante, a base di piatti tipici della tradizione parmigiana.

Nel pomeriggio trasferimento al Labirinto della Masone. Un monumentale Labirinto verde di tre chilometri fatto con oltre duecentomila piante di bambù dalle forme diverse.

Itinerario Liberty a Parma

Un grande movimento che si irradia nelle varie capitali assumendo connotazioni e nomi diversi: Art Nouveau,  Jugendstil, Liberty…

Un tour esclusivo in collaborazione con l’associazione Italia Liberty  www.italialiberty.it/  con guida specializzata per conoscere da vicino esempi di Liberty a Parma.

Grazie ad un gruppo di giovani architetti usciti  dal corso speciale di architettura del Regio Istituto di Belle Arti, agli inizi del novecento anche a Parma si manifesta la fioritura del Liberty accostato al più tradizionalista stile neo gotico.

A Parma quindi potremo scoprire esempi di  Liberty e Neo gotico che convivono fianco a fianco,  come le finestre pseudo gotiche in strada al Duomo, angolo Via Cavour, e il decorativismo del Palazzo delle Poste in Via Pisacane.

Il Tour è particolarmente interessante durante il periodo del Festival Internazionale Art Nouveau Week che si tiene ogni anno nel mese di Luglio.

Back To TopBack To Top