FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

+39 338 879 6888it
ende

Skip to Content

Il turismo lento è una filosofia di vita

Un turismo lento per assaporare le “esperienze” vissute durante un soggiorno. Si stabiliscono così legami più meditati con il territorio e i suoi abitanti. E si torna a casa non soltanto con foto scattate in tutta fretta per amici e parenti, ma con emozioni e sensazioni basate su una nuova percezione del tempo.

Come si chiama questo nuovo modo di fare turismo?

Esperienziale . Un turismo fatto con i 5 sensi, e quale posto migliore per praticarlo se non l’Emilia-Romagna, la Puglia  e l’Italia in generale?
Paesaggi che mozzano il fiato, un eccezionale patrimonio storico-artistico, una cucina che il mondo intero ci invidia e che ci inebria con i suoi gusti e i suoi profumi.
La degustazione di un buon calice di vino, un picnic immerso nel verde, cucinare e mangiare con persone del posto, un ospite che diventa parte della comunità visitata e che vive le abitudini locali ma sopratutto i tempi non frenetici che caratterizzano il Turismo lento per godere delle bellezze e dei sapori dei luoghi che si visitano.

Perchè il Focus sull’Emilia-Romagna e la Puglia? Tutta l’Italia è un Paese meraviglioso, ma queste due regioni sono nel mio cuore. La prima è la regione nella quale vivo e dove sono ben piantate le mie radici, la seconda è la regione dei miei genitori e dei miei nonni, una terra nella quale gli odori, i paesaggi, le voci, mi riportano alla mia infanzia, ad un tempo “buono”. Due regioni che conosco particolarmente bene e che vorrei far conoscere anche a voi.

Come è nata l’idea di aprire Emilitalytravel?

Da un momento di “crisi” lavorativa.
Mi chiamo Rita Spagnuolo. Dopo quasi 40 anni di lavoro nel turismo, l’azienda di cui ero dipendente ha chiuso e mi sono ritrovata fuori dal mondo del lavoro. Una donna di 57 anni competente nel proprio settore, che aveva sempre rivestito ruoli di una certa importanza, all’improvviso, non era più utile a nessuno.
Ovunque si cercavano figure giovanili “con esperienza”!
A un certo punto ho capito che tutte le esperienze accumulate in tanti anni di lavoro non potevano andare “perse”. Ho studiato maggiormente il settore, ho seguito corsi, ho fatto una lista delle mie competenze. Avevo i numeri giusti per aprire la mia attività, dovevo darmi un’opportunità e dimostrare, con la mia scelta, di “riscattare” non soltanto me stessa, ma anche, simbolicamente, tutte quelle donne che sono rimaste fuori dal mondo del lavoro solo per l’età anagrafica.

A chi voglio rivolgermi?

A tutti quei viaggiatori che non vogliono più essere turisti “passivi” ma “attivi”, a tutti coloro che desiderano “vivere” i posti che visitano, respirare la cultura, la cucina, le tradizioni del luogo e portarsi a casa un’esperienza indimenticabile non solo per raccontarla agli amici, ma, soprattutto, per viverla dentro di sé e sopratutto per un Turismo lento che si contrappone ai ritmi frenetici del turismo di massa dove tutto è scadenzato e veloce.

La mia filosofia aziendale?

Flessibilità: mi piace definirmi un’artigiana del turismo creando itinerari “cuciti sulla persona” e non confezionati per tutti. I miei clienti non sono semplici turisti ma persone: una diversa dall’altra. Nel mio sito troverete proposte flessibili di itinerari turistici che potranno essere personalizzati in base alle esigenze individuali.

Attenzione al cliente: non mi interessano i grandi numeri; desidero piuttosto creare esperienze esclusive di cui il viaggiatore sia il vero protagonista. Nulla è affidato al caso: i miei partner sono scelti con la massima cura e attenzione.

Competenza: sono direttore tecnico e accompagnatore turistico con patentino, con una lunga esperienza nel settore turistico.

Sono sempre rimasta un’idealista! un viaggio si può acquistare ma “vivere un’esperienza
autentica e unica” resterà nei ricordi di tutta una vita.

Back To TopBack To Top